Documento della buona causa

Documento della buona causa

Motivazioni, intenzioni, obiettivi dell’Associazione

Ovvero, perché una persona dovrebbe donare a questa Associazione.

Quello che ha portato alla costituzione dell’Associazione Amici dell’Ospedale di Biella è la convinzione che il nuovo Ospedale sia una irripetibile opportunità che si realizza, però, in un momento di grande sofferenza per le disponibilità economiche garantite dal SSN il quale potrà  occuparsi dei Livelli Essenziali di Assistenza, previsti dalla Legge, ma non potrà certamente andare oltre ad essi. Diventa quindi indispensabile una forte collaborazione tra “pubblico” e “privato” per contribuire a realizzare una struttura ospedaliera di eccellenza, degna del territorio in cui viviamo. L’Associazione Amici dell’Ospedale di Biella opera per incrementare e integrare – tramite la raccolta di fondi da privati – le risorse pubbliche destinate al nuovo Ospedale al fine di ottenere questo risultato e lo fa coinvolgendo le imprese del territorio e tutti i cittadini che sentano l’orgoglio di contribuire personalmente all’elevata qualità dell’ospedale, una struttura di cui essere orgogliosi e di cui godere quando noi o i nostri cari dovessimo averne bisogno.

È, infine, fondamentale sottolineare che le  persone donano per soddisfare i bisogni di altre persone, non donano all’Ospedale né all’Associazione che è solo il tramite per raggiungere lo scopo.

Ne deriva, come  mission, la necessità che l’Associazione si impegni per mantenere e incrementare l’alto grado di qualità nei servizi alla persona, mettendo l’Ospedale in grado di:

  • accogliere al meglio chi lo utilizzerà
  • dare il miglior livello possibile di comfort, inteso come parte integrante del processo di cura
  • garantire un ambiente sicuro  e gradevole per chi ci lavora
  • essere facilmente fruibile da parte di chi -a qualunque titolo- ne beneficerà
  • contribuire – nel tempo e in associazione con chi ha possibilità e interesse – alla formazione continua degli  operatori e al potenziamento della strumentazione.

Vision

Per i prossimi decenni in Regione non si costruiranno ospedali nuovi. Il nostro è moderno, tecnologicamente all’avanguardia per l’acquisizione oggi delle migliori tecnologie di ultimo modello, che saranno per lungo tempo attuali. Ha sale operatorie a flussi laminari che garantiscono una perfetta sterilità e che in futuro  diventeranno lo standard e, in assenza di possibilità degli altri ospedali di adeguare le proprie, le nostre saranno attrattive a lungo , anche per professionalità di aree sanitarie regionali. Non è utopia ipotizzare che questo potrà facilitare la realizzazione di un polo universitario, interessante anche per Città studi. Ovviamente l’interesse per questo nostro ospedale favorirà la presenza , come stabili operatori, di dirigenti medici sempre più qualificati.

Spazi

L’ospedale, che pare sovradimensionato, ha spazi che in futuro saranno a disposizione per nuovi servizi e ipotesi organizzative che si proporranno nel tempo.

Obiettivi strategici : ovvero cosa vuole l’Associazione

  1. L’ obiettivo immediato è il miglioramento del comfort ambientale, contribuendo a  fornire camere accoglienti, tecnicamente evolute, funzionali, che garantiranno un elevato livello di benessere che diventa parte integrante delle cure. in grado di  accogliere al meglio chi lo utilizzerà e garantire un ambiente di lavoro sicuro e piacevole a chi ci lavorerà.
  2. Contribuire a risolvere  il problema dell’alloggio per i malati che arrivano da lontano, per esempio per cicli di cura. E in casi particolari, per i famigliari che devono assistere i loro cari, degenti in particolari  reparti (pediatria, rianimazione, chirurgie).  Questo avverrà tramite la messa a disposizione di camere di foresteria, a prezzi speciali.
  3. offrire borse di studio e corsi di perfezionamento agli operatori, in aggiunta a quanto offerto dal SSN per disporre di operatori aggiornati e preparati.
  4. realizzare  un piacevole ambiente interno ed esterno, quest’ultimo con piantumazione di essenze previste da un  progetto dei vivaisti biellesi.
  5. provvedere una sistemazione funzionale di alcuni spazi del dipartimento di emergenza e osservazione intensiva breve
  6. contribuire ad un risveglio dl territorio, attorno al nuovo ospedale e a quanto si sviluppa attorno. Noi  crediamo che, accanto ad altri progetti di  rinascita di Biella e del Biellese, anche il nuovo ospedale e il suo indotto, possano contribuire ad un riavvio della nostra terra.

Per realizzare un programma così ambizioso e di lunga durata non è però sufficiente l’impegno di pochi.  Ciascuno, quindi, deve impegnarsi per la propria parte nella consapevolezza di contribuire personalmente a realizzare un’opera sociale di grande importanza per tutti noi che accompagnerà la cura della salute per gran parte del XXI secolo.
Se il nostro impegno verrà condiviso da tanti, il nostro nuovo ospedale diventerà non solo un servizio di primaria importanza ma anche un patrimonio dell’identità di tutta la comunità.
A massima tutela dei donatori ci impegniamo a rispettare rigorosamente la “Carta della Donazione” elaborata dall’Istituto Italiano della Donazione, che diventa il nostro Codice Etico.

Obiettivi operativi: ovvero come raggiungere gli obiettivi

Attrarre donazioni con colloquio diretto e mettere in atto tutte le iniziative di fundraising (mailing list, telemarketing sociale, eventi speciali, sollecitazioni personali, e-mail, sito internet, ecc.).

Questo per arrivare al primo obiettivo e cioè l’acquisto di letti e comodini moderni e funzionali per tutte le camere mancanti entro il momento del trasferimento.

In seguito, a seconda dei flussi di cassa che forniranno le attività di fundraising, l’Associazione provvederà al perseguimento degli altri traguardi descritti negli obiettivi strategici o altri che, vivendo nel nuovo Ospedale, mostreranno la loro importanza.

LAYOUT

SAMPLE COLOR

Please read our documentation file to know how to change colors as you want

BACKGROUND COLOR

BACKGROUND TEXTURE